Amedeo Monetti

direttore

Compie gli studi di composizione, direzione di coro e direzione d’orchestra presso i Conservatori di Torino, Venezia e Roma. Partecipa al corso straordinario in direzione d’orchestra tenuto da Franco Ferrara al Teatro La Fenice di Venezia e, sempre con Ferrara, si perfeziona all’Accademia Chigiana di Siena dove ottiene il Diploma d’Onore, massimo riconoscimento. A Parigi, a seguito di un’audizione internazionale, viene scelto da Sejii Ozawa per partecipare al corso di direzione d’orchestra a Tanglewood (Stati Uniti), tenuto da Leonard Bernstein e dallo stesso Ozawa.
Già direttore stabile del Teatro Filarmonico di Verona, la sua attività lo porta a dirigere per le più importanti istituzioni lirico-sinfoniche italiane, con una particolare attenzione alla riscoperta di rarità del repertorio operistico di compositori quali Rossini, Jommelli, Hasse, Janáček, Britten. All’estero, fra le orchestre con cui collabora, si segnala la London Symphony Orchestra, la Guidhall London Orchestra, l’English Chamber Orchestra, l’Orchestre National de France. Registra per la RAI, la tedesca ZDF e per la Radio della Svizzera italiana.
Si dedica da anni alla formazione di giovani musicisti: in collaborazione con il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto ha portato in Giappone una felice edizione di Nozze di Figaro di Mozart e con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese ha tenuto corsi d’orchestra per giovani musicisti selezionati dall’Accademia del Teatro alla Scala, l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e l’Accademia Musicale di Santa Cecilia.
È direttore principale dell’Orchestra da Camera di Milano e consulente artistico dalla fondazione di Orta Festival, importante rassegna musicale che si svolge da anni sulle rive del Lago d’Orta e si avvale della presenza di musicisti di livello internazionale.
È docente di orchestra presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.