Emanuele Segre

chitarra

Il chitarrista Emanuele Segre ha eseguito concerti a New York, Los Angeles, Boston, San Francisco, Parigi, Londra, Amsterdam, Vienna, Salisburgo, Praga, Berlino, Tel Aviv, Rio de Janeiro, Madrid, Roma, Varsavia, Seul, Tokyo. Definito al suo esordio americano «a musician of immense promise» (The Washington Post), ha suonato come solista con Yuri Bashmet e i Solisti di Mosca, con la English Chamber Orchestra diretta da Salvatore Accardo, la Rotterdam Philharmonic Orchestra, i Solisti di Zagabria, la European Community Chamber Orchestra, l’Orchestra da Camera Slovacca, la Süddeutsches Kammerorchester. Ha inoltre collaborato con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.
È stato invitato a partecipare a prestigiosi festival internazionali quali quello di Marlboro (Stati Uniti), quello di Bratislava (Slovacchia), di Stresa e MITO SettembreMusica (Italia), le Semaines Musicales de Tours, il Festival de Radio France et de Montpellier (Francia) e il Festival di Bregenz (Austria). Ha suonato in duo con Patrick Gallois.
Ha vinto numerosi concorsi, tra i quali, nel 1987 a New York, l’East & West Artists Prize che gli ha offerto il debutto alla Carnegie Recital Hall e il Pro Musicis International Award. Nel 1989 è stato selezionato per l’International Rostrum of Young Performers dell’UNESCO.
Jean Françaix gli ha dedicato il suo Concerto per chitarra e orchestra che Segre ha anche inciso per la casa discografica WERGO. Ha inoltre registrato vari altri CD per la DELOS, CLAVES, AMADEUS e altre case discografiche.
Nato nel 1965, ha studiato con Ruggero Chiesa al Conservatorio di Milano, dove si è diplomato con lode e menzione speciale, seguendo successivamente corsi di perfezionamento con Julian Bream e John Williams. Ha studiato anche violino e composizione.
Emanuele Segre insegna presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Giulio Briccialdi di Terni.