Quartetto Mantegna

Daniela Cammarano, violino
Serena Canino, violino
Giuseppe Russo Rossi, viola
Matteo Pigato, violoncello

Il Quartetto Mantegna è stato fondato nel 2002 in occasione di un concerto mozartiano con Bruno Canino e da allora ha intrapreso un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi in importanti sale e stagioni concertistiche italiane ed estere (Festival Pianistico di Roma, Amici della Musica di Latina, I Concerti del Quirinale di Radio3, Gioventù Musicale d’Italia, Concerti dell’Arena Civica di Milano, Festival Pontino, Arte e Musica sul Lario, Orta Festival, Estate Musicale di Caorle, Festival di Lanciano, Università degli Studi di Milano e di Udine, Mondomusica di Cremona, Fondazione Museo Casa Boschi di Milano, Teatro Verdi di Terni, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro Civico di Vercelli, Auditorium San Domenico di Foligno, Société de Musique Contemporaine di Losanna, Festival di Beaux de Provence, Teatro Gomhouria del Cairo).
Collabora regolarmente con prestigiosi artisti quali i pianisti Bruno Canino ed Antonio Ballista, l’attore Ugo Pagliai, il chitarrista Emanuele Segre e la violista Sylvie Gazeau, confrontandosi con un vasto repertorio che spazia dal periodo barocco alla musica contemporanea.
Nel 2006 ha eseguito la prima assoluta italiana del Piano Quintet di Thomas Adès con Bruno Canino per la rassegna «Mozart and the taste of contemporary», mentre nel 2007 ha realizzato un DVD live del Quintetto op. 81 di Dvořák e di Sirio - Peripezie siderali di Nicola Samale, sempre con Bruno Canino, nella splendida sala della Biblioteca Angelica di Roma.