Flavio Alziati

flauto

Studia presso la Scuola Civica di Musica di Milano e si diploma nel 1982 presso il Conservatorio Giuseppe Verdi della stessa città. In seguito si perfeziona con William Bennett e Maxence Larrieu e nel 1988 si diploma con menzione speciale al corso triennale tenuto da Peter-Lukas Graf presso l’Accademia Internazionale di Biella. Dal 1985 al 1991 è premiato in 7 diversi concorsi d’interpretazione, sia come solista che in formazioni da camera.
Dal 1983 collabora come Primo flauto con le più importanti orchestre italiane: Regionale Toscana, RAI di Torino e di Milano, Tuscanici di Parma, Pomeriggi Musicali di Milano, Festival di Brescia e Bergamo, Teatro Comunale di Bologna, Orchestra Filarmonica Italiana, Teatro alla Scala e Filarmonica della Scala, Teatro dell’Opera di Roma. Dal 1993 al 2001 è stato Primo flauto dell’Orchestra Stabile di Bergamo, suonando ripetutamente anche in veste di solista, e dal 2001 è Primo flauto dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova.
In veste di solista si è esibito in teatri importanti quali il Teatro alla Scala, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, il Teatro Comunale di Modena, la Sala Mozart dell’Accademia Filarmonica di Bologna, il Palazzo dei Congressi di Stresa, l’Auditorium della RAI di Torino, il Teatro Golden di Palermo, il Teatro Vittorio Emanuele di Messina, il Teatro Ghione di Roma, il Teatro Nuovo di Ferrara, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Donizetti di Bergamo e il Teatro Grande di Brescia.
Ha insegnato presso i Conservatori di Novara e Firenze.
Da più di 25 anni unisce al lavoro didattico e professionale in orchestra un forte impegno nello studio delle tecniche costruttive e di riparazione dei flauti traversi, sperimentando di continuo la possibilità di aumentarne le prestazioni da un punto di vista acustico. Nel 2011 e 2012 ha tenuto presso il Conservatorio di Novara seminari sulla storia della meccanica del flauto applicata alla manutenzione e alle piccole riparazioni.