David Haroutunian

violino

Nato nel 1978 a Erevan, David Haroutunian inizia lo studio del violino con il padre, violinista e allievo di Leonid Kogan. Prosegue poi gli studi alla Scuola Specialistica di Musica Čajkovskij, dove si diploma con lode e menzione nel 1995. Nello stesso anno vince il Concorso Amadeus di Erevan e si trasferisce in Francia per completare gli studi al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi con Jacques Ghestem e Jean-Jacques Kantorow. Nel 1998 ottiene il Primo Premio di violino.
A 13 anni dà il suo primo concerto con orchestra, suonando il Concerto K 216 di Mozart. Seguono i primi concerti in Armenia e in Russia e alcune registrazioni radiofoniche. Nel 1996, Ruben Aharonyan, oggi primo violino del Quartetto Borodin, lo invita a suonare i Doppi Concerti di Bach e Vivaldi. Nel 1997, dopo il suo incontro con Boris Belkin, con cui si perfeziona fino al 2003, ottiene il Diploma d’onore all’Accademia Musicale Chigiana di Siena.
David Haroutunian svolge un’intensa attività concertistica. Si è esibito come solista con le Orchestre Nazionali Filarmoniche armene e l’Orchestra da Camera di Mosca in tournée nell’ex Unione Sovietica e in Europa, suonando il Concerto di Khachaturian con la Filarmonia di Budapest in Ungheria, il Concerto di Sibelius a Erevan e la Sinfonia Spagnola di Lalo con l’Orchestra dei Diplomati del Conservatorio di Parigi. Il suo repertorio comprende i Concerti per violino di Bach, Beethoven, Brahms, Bruch, Glazounov, Khachaturian, Lalo, Mendelssohn, Mozart, Prokofiev, Saint-Saëns, Sibelius, Wieniawski, Vieuxtemps.
David Haroutunian si è inoltre esibito in recital e concerti di musica da camera in importanti sale europee (Salle Cortot, Théâtre des Champs-Élysées, Sala Filarmonica a Budapest, Sala delle Colonne di Mosca, Palazzo Chigi Saracini a Siena) e ha collaborato con Jean-Jacques Kantorow, Gérard Poulet, Elisabeth Balmas, François-Frédéric Guy e Vahan Mardirossian.
Nel 1999 ha registrato un recital dal vivo alla radio di Budapest.