Mario Marzi

saxofono

Vincitore di nove concorsi nazionali e quattro internazionali, ha tenuto concerti in veste di solista con le più importanti orchestre sinfoniche (Orchestra Sinfonica RAI di Torino, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Arena di Verona, Teatro Comunale di Firenze, Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra della Svizzera Italiana, Caracas Symphony Orchestra).
Di particolare prestigio è la sua ventennale collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano e la Filarmonica della Scala sotto la direzione dei maggiori direttori contemporanei: Riccardo Muti, Carlo Maria Giulini, Georges Prêtre, Lorin Maazel, Luciano Berio, Rafael Frühbeck de Burgos, Semyon Bychkov, Giuseppe Sinopoli, Claudio Abbado, Wolfgang Sawallisch, Myung-whun Chungg, Riccardo Chailly, Daniel Harding, Gustavo Dudamel. È stato più volte scelto da Riccardo Muti per ruoli solistici in seno alla compagine scaligera ed è stato invitato da Zubin Mehta per le tournée dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.
Frequenti sono le sue partecipazioni ai maggiori festival musicali nazionali e internazionali (Biennale di Venezia, Settembre Musica, Accademia Filarmonica di Roma, Ravenna Festival, Salisburgo, Atene, Madrid, San Pietroburgo, Città del Messico) e molteplici le sue esibizioni nelle sale e nei teatri più prestigiosi (Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo, Gewandhaus di Lipsia, Musikverein di Vienna, Schauspielhaus di Berlino, LACMA di Los Angeles, Teatro Nazionale di Pechino, Sala Čajkovskij di Mosca, El Liceu di Barcellona).
A Marzi sono state dedicate alcune delle opere più significative destinate al sassofono contemporaneo. Ha inciso per le case discografiche BMG, Sony Classic, EMI, Edipan, Stradivarius, Agorà e registrato per Amadeus con l’Orchestra Verdi di Milano un CD monografico con i più importanti concerti per sax e orchestra, ora distribuito internazionalmente dalla ARTS di Monaco.
Docente di sassofono al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, tiene corsi di perfezionamento e masterclass ad Oporto, Amsterdam, Lisbona, Francoforte, Pechino, Washington, Londra, Vienna, Sydney e a Caracas, nell’ambito del progetto El Sistema di José Antonio Abreu.
Membro della giuria nelle maggiori competizioni per sassofono, fra cui quella di Dinant nel 2010, è responsabile per l’Italia della Mulligan Publishing. È inoltre autore di diverse partiture didattiche per la Carisch.
Il suo libro Il Saxofono è stato pubblicato da Zecchini nel 2009.