Collegium vocale et instrumentale «Nova Ars Cantandi»

Alessandro Carmignani, canto
Andrea Arrivabene, alto
Massimo Altieri, quinto
Gianluca Ferrarini, tenore
Marcello Vargetto, basso
Ivana Valotti, organo
Giovanni Acciai, maestro di concerto

Il Collegium vocale et instrumentale «Nova Ars Cantandi» è stato fondato nel 1988 da Giovanni Acciai. È formato da cantanti e strumentisti professionisti il cui intento è quello di far rivivere, in interpretazioni rispettose della più aggiornata prassi esecutiva, i capolavori della musica del passato a cappella e concertante.
Su tali presupposti tecnici e stilistici si fonda l’impegno del gruppo per la riscoperta e la valorizzazione di un repertorio polifonico medievale, rinascimentale e barocco, per sole voci oppure concertante, finora trascurato, soprattutto nell’ambito dei circuiti concertistici italiani.
Dall’anno di fondazione, il Collegium ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero, riproponendo composizioni inedite o rare di autori dei secoli XVI e XVII. Nell’ambito delle manifestazioni volte a celebrare il 350esimo anniversario della morte di Claudio Monteverdi ha preso parte all’esecuzione dei Vespri della Beata Vergine sotto la direzione di Giovanni Acciai.

Ivana Valotti è titolare della cattedra di organo e composizione organistica al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, presso il quale è anche docente di pratica del basso continuo, storia e analisi del repertorio, prassi esecutiva rinascimentale e barocca, sia nel triennio che nel biennio superiore di organo ad indirizzo musica antica.
Diplomata in pianoforte, organo e clavicembalo al Conservatorio di Milano, si è perfezionata nel repertorio barocco italiano e tedesco con Luigi Ferdinando Tagliavini, Michael Radulescu e Harald Vogel.
Vincitrice di vari concorsi nazionali ed internazionali, ha intrapreso un’intensa attività concertistica, partecipando a numerosi festival in Europa e in America latina, sia come solista, sia come strumentista nei gruppi Accademia del Settecento Italiano e Collegium vocale et instrumentale «Nova Ars Cantandi». Ha inciso come solista e continuista per Dynamic, Tactus e Archiv-Deutsche Grammophon.
All’impegno pedagogico unisce il suo interesse per la ricerca, lo studio e l’approfondimento del repertorio italiano barocco ancora inedito. Per la rivista Antiqua di Classic Voice, ha realizzato come solista all’organo e come continuista La musica dei mercanti, un CD con musiche di Bruhns, Bassani, Buxtehude, Monteverdi e Schieferdecker. Per la rivista L’Offerta musicale ha pubblicato alcuni saggi.
Ha tenuto masterclass in vari istituti europei (Parigi, Stoccarda, Monaco, Colonia, Praga, Siviglia, Stoccolma) ed è stata membro di giuria in numerosi concorsi nazionali (Roma, Viterbo, Acqui Terme, Piacenza).
È membro del comitato artistico dell’Accademia di Musica Antica di Milano.